Inter-Empoli: cercasi vittoria senza i gemelli del gol

Dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia e la sconfitta a Torino contro la Juve, condita da innumerevoli polemiche e da botte e  risposte continue, l’Inter ha l’obbligo di tornare alla vittoria se vuole sperare ancora nel terzo posto.

Assenze? No problem

Le assenze di Icardi e Perisic, a cui è stata ridotta la squalifica da 2 giornate a 1, e la continuità di Napoli e Roma non turbano più di tanto il tecnico Stefano Pioli che si è detto soddisfatto del lavoro dei ragazzi in settimana. “Ho alternative che possono decidere la partita”, afferma l’allenatore nerazzurro. I maggiori indiziati a sostituire l’argentino e il croato sembrano rispettivamente Palacio e Eder, ma Pinamonti e soprattutto Gabigol scalpitano.  Slot machine online biz. Altro assente della partita è Brozovic per la frattura al piede sinistro rimediata nel corso della sfida allo Stadium. Scelte obbligate quindi per il mister ex Lazio che sembra intenzionato a schierare Handanovic in porta; Ansaldi, Medel, Miranda e D’Ambrosio in difesa; Gagliardini e Kondogbia a centrocampo; Candreva,  Joao Mario e Eder alle spalle dell’unica punta Palacio, ma occhio ai due ragazzi in panchina.

Gli avversari

L’Empoli di Martusciello,  invece, occupa stabilmente la quart’ultima casella della Serie A e ha un discreto vantaggio sulle altre squadre in lotta per non retrocedere. Il tecnico conferma la squadra delle ultime uscite con Skorupski in porta; Laurini, Costa, Cosic e Dimarco in difesa; Krunic,  Diousse e Croce a centrocampo; El Kaddouri sulla trequarti e Pucciarelli e Maccarone in attacco.

Pronti, ripartenza, via

Due partite non possono cancellare quanto di buono la squadra di Pioli ha compiuto nell’ultimo periodo, ma questo turno di campionato dà l’opportunità di ripartire e i nerazzurri sono obbligati a sfruttarla.

Autore

giacomoberetta20@gmail.com'
Giacomo Beretta
Studente universitario presso Università Cattolica del Sacro Cuore, stagista presso Noibrugherio e interista dalla nascita.