Pagelle Juventus-INTER: Atteggiamento da grande squadra, rocciosi Miranda e Medel, Candreva nullo.

Termina con una sconfitta per 1-0 allo Juventus Stadium la striscia di vittorie consecutive, una sconfitta non netta e per certi versi immeritata, scaturita dal più classico dei gol della domenica di Cuadrado. L’inter a tratti domina la gara concedendo poco, particolarmente nel primo tempo, con Joao Mario ed Icardi che vanno a pochi centimetri dalla rete del vantaggio. Nella ripresa le occasioni per pareggiare la partita sono rimaste tutte potenziali e meno nette, come un paio di contropiedi cestinati da Icardi prima e da Eder poi con scelte incomprensibili. Solita nota dolente l’arbitraggio del Sig.Rizzoli che si conferma la solita marionetta inventandosi i soliti falli in attacco su ogni corner ed espellendo Perisic per proteste dopo essere stato mandato a quel paese più volte da Higuain, impunito.
La sensazione è che senza il fortunoso gol da fuori area la partita avrebbe potuto prendere una piega diversa, la squadra si è mostrata all’altezza dell’avversario.

Handanovic 6: Non vede partire il bolide di Cuadrado riuscendo soltanto a sfiorarlo, decisivo invece nella ripresa contro Pjanic da posizione ravvicinata.

Murillo 6: Contiene bene Mandzukic che si rende pericoloso soltanto in un’occasione, riesce anche ad arrivare al tiro e più volte al cross.

Miranda 6,5: Annulla Higuain e guida bene un reparto difensivo inedito.

Medel 6,5: Troppe sbavature nei disimpegni e la solita stupida ed inutile ammonizione per proteste. Prestazione di gran livello al netto degli errori individuali che lascia spazio a futuri impieghi stabili in difesa.

D’Ambrosio 5: Avanzato nella linea dei centrocampisti appare proprio un pesce fuor d’acqua, mai una giocata utile offensivamente. Arretrato garantisce la solita buona copertura.

Brozovic 5: Insolitamente pasticcione e confuso, non lascia il segno in alcun modo. Sbaglia troppi appoggi semplici e viene sostituito al 55′.

Gagliardini 6: Detta i tempi al centrocampo nerazzurro ed è il giocatore che più volte arriva alla conclusione.

Candreva 4,5: Praticamente non scende in campo, due cross: uno in curva e uno rimpallato.

Joao Mario 5,5: Sfiora il gol del vantaggio nel primo tempo ma poi si perde lentamente non risultando mai pericoloso.

Perisic 5,5: Tra i migliori per intensità, troppa poca lucidità in area di rigore. Spostato sulla destra nel finale di partita perde tutto il suo potenziale, errore da non ripetere. Espulso salterà almeno due giornate, grave ingenuità a partita finita.

Icardi 5: Non ripete l’incredibile prestazione dell’andata entrando pochissimo nel vivo della manovra ed arrivando al tiro soltanto una volta.

Kondogbia 6: Non sbaglia nulla e cerca di verticalizzare il più possibile, forse sarebbe dovuto partire titolare.

Eder 5: Come spesso accade non incide in alcun modo nel match, ha l’occasione d’oro di guidare un contropiede ma decide di non tirare e di non passarla, schiantandosi sui difensori in maniera imbarazzante.

Palacio s.v.

Pioli 6: Prepara bene la partita e fa scendere in campo i giocatori con il giusto spirito, i cambi questa volta non incidono in nessun modo. Candreva e D’Ambrosio laterali di centrocampo è sicuramente un esperimento fallito.

Seconda sconfitta consecutiva in pochi giorni, ora più che mai è importante ricompattare il gruppo e concentrarsi sulle prossime partite che non si possono più sbagliare se si vuole ancora sperare in una svolta stagionale.

Autore

marcomartinangeli@gmail.com'
Marco Martinangeli
Marco, collabora per Interfans.org ed è responsabile delle nostre pagelle